Qualche anno fa, un trader che opera sulle materie prime, mi disse di tenere sempre d'occhio l'andamento del rame e valutarne gli eventuali crolli. A suo dire, un crollo del rame anticipa il crollo delle borse. C'Ŕ ovviamente un fontamento logico in questo: tutta la tecnologia si basa sul rame. Nel 2008 ha perso metÓ del valore in pochi mesi. Ora, oltre alla discesa secca del 4% che ha fatto, ha comunque giÓ perso quasi metÓ del suo valore i 2/3 anni (se non ricordo male).

Voi come la vedete?