1. #1

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    58

    Calcolo dell'aspettativa di movimento

    Caio a tutti ragazzi
    vorrei chiedervi come calcolare l'aspettativa di movimento di un titolo.
    Esempio titolo vale in questo momento 100, si può calcolare di quanti punti si può muovere il titolo verso l'alto o verso il basso , fra una settimana o fra un mese?

    ci sono tanti indicatori da apporre al grafico, ma penso che quelli che più si adattano allo scopo siano ATR e la volatilità implicita.
    Vi chiedo come si combinano le info per generare un possibile calcolo di movimento sia in su che in giu?

  2. #2
    L'avatar di Apocalips
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    PESCARA
    Messaggi
    2,615
    Citazione Originariamente Scritto da Alfox Visualizza Messaggio
    Caio a tutti ragazzi
    vorrei chiedervi come calcolare l'aspettativa di movimento di un titolo.
    Esempio titolo vale in questo momento 100, si può calcolare di quanti punti si può muovere il titolo verso l'alto o verso il basso , fra una settimana o fra un mese?

    ci sono tanti indicatori da apporre al grafico, ma penso che quelli che più si adattano allo scopo siano ATR e la volatilità implicita.
    Vi chiedo come si combinano le info per generare un possibile calcolo di movimento sia in su che in giu?

    Compra una put e una call entrambi atm e vedi la distanza tra i 2 beep, questo è esattamente il movimento prezzato dal market maker in quel momento con quella volatilità implicita.

    Apo
    ....non si desidera ciò che è facile ottenere (Ovidio)....

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    58
    solo per capire e confermare il concetto.
    Prendo put e call e trovo così due BEP che vengono ad essere i possibili limiti dei movimenti al momento dell'osservazione.

    Ora se però vado a cambiare scadenza, e compro put e call a questa nuova scadenza, ottengo anche qui altri due BEP. Questi sono considerati in base alla volatilità del momento. o viene tenuto in conto anche la scadenza.

  4. #4
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,058
    Citazione Originariamente Scritto da Alfox Visualizza Messaggio
    solo per capire e confermare il concetto.
    Prendo put e call e trovo così due BEP che vengono ad essere i possibili limiti dei movimenti al momento dell'osservazione.

    Ora se però vado a cambiare scadenza, e compro put e call a questa nuova scadenza, ottengo anche qui altri due BEP. Questi sono considerati in base alla volatilità del momento. o viene tenuto in conto anche la scadenza.
    Questi sono considerati in base alla volatilità implicita prezzata al momento per un movimento atteso alla scadenza.
    Se scade tra 1 giorno oppure tra 4 anni, non potrà essere prezzato il medesimo movimento...quindi è anche il tempo a far cambiare il bep
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  5. #5

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    58
    grazie per la risposta.
    quindi tutto ciò che vedo dipende da quel tipo di momento, ogni giorno può essere diverso.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Contattaci

Chiama gli esperti
+39 0425 792923

Chiamaci
Email

Richiedi informazioni via E-MAIL
info@playoptions.it

Scrivici
Nostri Uffici

Vieni a trovarci
45100 Rovigo

Contattaci

Serve Aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Denis MorettoSpecialista Finanziario
Contattaci