info@playoptions.it Chiedi un consulto
+39 0425 792923 Lunedì - Venerdì, 9.00 - 18.00
Contattaci
toggle menu
info@playoptions.it Chiedi un consulto
+39 0425 792923 Lunedì - Venerdì, 9.00 - 18.00
Contattaci
toggle menu
Pagina 3 di 4 Prima 1234 Ultima
  1. #21
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,244
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    In effetti la rollata "sotto" mi sembra abbia poco senso, per i futures non saprei non ho ancora affrontato l'argomento.
    Oggi la situazione sembra migliore (come pensavo) e la rollata fatta oggi sembra avere più senso.
    Allego le immagine della situazione attuale e della rollata.
    Se rolli oltre lo strike è certamente più svantaggiosa dato che già stai perdendo il premio.
    Aggiungere future non porta denaro all'interno della figura per cui non è una mossa per recuperare premio.
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  2. #22

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Citazione Originariamente Scritto da Cagalli Tiziano Visualizza Messaggio
    Se rolli oltre lo strike è certamente più svantaggiosa dato che già stai perdendo il premio.
    Aggiungere future non porta denaro all'interno della figura per cui non è una mossa per recuperare premio.
    La situazione rimane incerta e ho deciso di spostarmi, rollando, di uno strike. Porto il BEP da circa 0,55% a 1,17%. Il profitto potenziale cala di circa il 50%. La "finestra utile" della strategia di mercato si è abbassata ancora e siamo sempre più al limite. Ho cercato di dare un po' più di respiro alla figura. Ho fatto bene, ho fatto male? Cosa avreste fatto voi?
    Allego immagini prima e dopo la rollata.
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  3. #23
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,244
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    La situazione rimane incerta e ho deciso di spostarmi, rollando, di uno strike. Porto il BEP da circa 0,55% a 1,17%. Il profitto potenziale cala di circa il 50%. La "finestra utile" della strategia di mercato si è abbassata ancora e siamo sempre più al limite. Ho cercato di dare un po' più di respiro alla figura. Ho fatto bene, ho fatto male? Cosa avreste fatto voi?
    Allego immagini prima e dopo la rollata.
    Questa è una strategia che sta diventando molto diversa da quello che volevi...
    io l'avrei chiusa completamente portando a casa anche lo zero ... e riposizionata.
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  4. #24

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Citazione Originariamente Scritto da Cagalli Tiziano Visualizza Messaggio
    Questa è una strategia che sta diventando molto diversa da quello che volevi...
    io l'avrei chiusa completamente portando a casa anche lo zero ... e riposizionata.
    In pratica sto provando a vedere che possibili soluzioni ci possano essere nelle varie situazioni che possono capitare, sia in termini di tempo alla scadenza che in termini di direzione del mercato. In questo caso si sarebbe dovuto chiudere il tutto la settimana scorsa con circa il 60% del potenziale profitto, oppure chiudere lunedì 17 più o meno in pareggio ed eventualmente riposizionarsi (come mi hai indicato tu). Ora mi sa che siamo in balia del mercato, cosa che presumo sia da evitare a tutti i costi. Se domani rimbalza un po' si può ancora provare a chiudere in pari o giù di lì, ma il problema è che, salvo incassare una parziale perdita e riposizionarsi su un'altra scadenza, temo che altro non si possa fare. Vediamo intanto come chiuderà oggi.
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  5. #25

    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    395
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    Buongiorno, mi chiamo Giovanni e sono nuovo del mondo delle opzioni e del forum.
    Da qualche mese mi sono avvicinato a questi derivati ed ho avuto la fortuna di trovare da subito questo nutrito, competente e disponibile gruppo.
    Da quanto ho avuto modo di leggere ed imparare (in primis dal maestro TC, dai suoi collaboratori e da tutti gli altri che scrivono e condividono qui sul forum) ci sono alcune cose che ritengo fondamentali e da cui partire per una futura e (si spera) proficua attività futura in real.

    1) Meglio vendere che comprare
    2) Meglio vendere put che call

    Il mio intento, ovviamente con l'aiuto di tutti, è quello di redigere una sorta di decalogo del buon venditore di put, in primis per chiarirmi le idee e poi per realizzare uno strumento che possa aiutare, dal punto di vista della disciplina, a commettere meno errori possibili e, di conseguenza aumentare i profitti.
    Vorrei pertanto fare un elenco per punti sulle cose da fare, in ordine cronologico, per questo tipo di operatività. E' probabile che ometterò diverse cose o che dirò altrettante banalità e di questo mi scuso. Premetto che, al momento utilizzo Fiuto Beta e che nel futuro probabilmente passerò a Beetrader. Ecco quello che ho partorito negli ultimi giorni (magari sono e cose che i più esperti fanno senza pensarci, ma per noi nuovi arrivati forse è meglio avere uno schema da seguire):

    1) Selezionare i sottostanti da tradare (titoli, indici, opzioni americane o europee). Come fare una selezione? Quale può essere considerato uno spread accettabile? Quali sono le caratteristiche che deve avere un sottostante e le sue opzioni per farlo preferire ad un altro?

    2) Analisi tecnica del sottostante (penso che qua ognuno possa sbizzarrirsi ma non ne farei una questione di vita o di morte)

    3) Analisi volatility smile delle scadenze che intendiamo tradare (ok con put sopra le call, situazione normale con le put appena sopra alle call)

    4) Analisi volatilità implicità e storica dai grafici di "diamo i numeri" (ok se volatilità implicità maggiore della storica)
    Un'occhiata anche al grafico di mercato (sempre nella stessa sezione) non guasta.

    5) Analisi open interest (o dpd per chi li ha) per scegliere gli strike più adatti

    6) Inserimento figura con put venduta/e e put comprata/e per copertura (in simultanea? o quali sono i tempi di inserimento)

    7) In contemporanea al punto 6 dovrebbe essere già chiara la strategia da attuare in caso il sottostante vada dalla parte opposta a quella desiderata. Questo è forse il punto cardinale e che meriterà tanta attenzione. Cosa fare? Quando attivarsi in relazione sia al tempo che passa che alla posizione che giorno per giorno il sottostante (e il payoff) assume?

    Aiutatemi vorrei sbagliare il meno possibile, per questo ritengo che la cosa più utile sia imparare una figura per volta fino a saperla gestire a menadito e senza stress. Mi vorrei sedere davanti al pc e seguire una traccia che non mi faccia perdere tempo nella ricerca di non so cosa e mi faccia concentrare su poche cose, ma quelle essenziali....forse chiedo troppo...
    Ringrazio in anticipo chi vorrà dare il suo contributo a farmi e farci crescere.
    imho....essere venditori di opzioni per giunta put con il vix o vstoxx ai minimi di periodo è sempre una scelta sbagliata

  6. #26

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Riprendo questo thread di qualche mese fa. Rimanendo convinto della scelta di privilegiare la vendita di opzioni nelle figure da mettere a mercato volevo chiedere lumi sulle coperture e, in particolare, sul timing di ingresso.
    Negli ultimi giorni ho capito l'importanza della costruzione della figura, se fatta bene dall'inizio è molto più gestibile. Ottimo, a tal proposito, il video sul Signor Iron Condor.
    Tornando all'acquisto delle coperture; importante ritengo sia scegliere il momento migliore e durante una giornata di borsa i prezzi cambiano molto, sia in base alla distanza quotazione/strike che desideriamo acquistare, sia (forse) per la volatilità implicita. Quest'ultima può variare parecchio in una giornata borsistica e quindi incidere sensibilmente sul premio? (in questo caso c'è qualcosa, in tempo reale, che può segnalarmelo?)
    Se voglio costruire una figura nell'arco di una giornata e non posso stare davanti al monitor continuamente c'è un modo di acquistare le coperture spuntando un buon prezzo? Automatizzando il trading con un workflow penso si possa fare...oppure?
    grazie

  7. #27
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,244
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    Riprendo questo thread di qualche mese fa. Rimanendo convinto della scelta di privilegiare la vendita di opzioni nelle figure da mettere a mercato volevo chiedere lumi sulle coperture e, in particolare, sul timing di ingresso.
    Negli ultimi giorni ho capito l'importanza della costruzione della figura, se fatta bene dall'inizio è molto più gestibile. Ottimo, a tal proposito, il video sul Signor Iron Condor.
    Tornando all'acquisto delle coperture; importante ritengo sia scegliere il momento migliore e durante una giornata di borsa i prezzi cambiano molto, sia in base alla distanza quotazione/strike che desideriamo acquistare, sia (forse) per la volatilità implicita. Quest'ultima può variare parecchio in una giornata borsistica e quindi incidere sensibilmente sul premio? (in questo caso c'è qualcosa, in tempo reale, che può segnalarmelo?)
    Se voglio costruire una figura nell'arco di una giornata e non posso stare davanti al monitor continuamente c'è un modo di acquistare le coperture spuntando un buon prezzo? Automatizzando il trading con un workflow penso si possa fare...oppure?
    grazie
    In pratica ci sono due tipologie di strategie che si mettono in essere con mercati differenti,

    se un mercato è turbolento (periodo della grexit) si mettono a mercato spread, cioè vendute e comperate nello stesso momento e si definisce il proprio guadagno come già la differenza tra il venduto e il comperato.

    In mercati come quelli attuali, è meglio comperare le coperture quando servono, ovvero si può vendere scoperti a patto che si sia davanti/presso la postazione di trading, oppure che ci sia un workflow fatto allo scopo e che si stia lavorando su di un sottostante che permetta l'invio ordini di tipo Market in quanto le quotazioni hanno spread accettabili (intesa, unicredito, fiat, eurostoxx..ecc, ma non certo cuccinelli, ferragamo, saras, unipol...)


    La volatilità incide molto sulla quotazione (il vega è una delle greche che ha un peso in euro maggiori) e lo si può vedere in tempo reale, comunque la decisione del momento dell'acquisto di una copertura la si può ottenere semplicemente tenendo sotto controllo il prezzo della copertura stessa.

    In pratica se vendo 100 euro e il costo della copertura nel momento della vendita è di 30 euro so che se mettessi a mercato entrambe mi rimarrebbero 70 euro.

    Ma voglio migliorare, spendere meno per la copertura e quindi assumo un rischio calcolato:
    decido che quando il prezzo da 30 euro dovesse arrivare a 40 allora la comprerò (rimettendoci 10 euro)...

    ma se dovesse andare nella direzione che ho calcolato allora quei 30 euro di costo iniziale scenderebbero e magari potrei non doverne spendere nemmeno 1 in quanto quella venduta potrebbe portarmi il guadagno che avevo preventivato e chiudere il trading.

    Ed è quello che è successo la settimana scorsa su diversi titoli, Finmeccanica in testa, venduti e chiusi in due tre giorni senza bisogno di coperture, mentre su RWE si sono dovute comperare.
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  8. #28

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Torno un attimo sul discorso del premio dell'opzione. Come faccio, quando accendo il PC a sapere se in quel momento un'opzione e "sopravvalutata" o "sottovalutata"? Si può stabilire un prezzo "giusto" per un'opzione? Visto che sul premio incidono volatilità e tempo alla scadenza è possibile creare una sorta di indicatore che, considerando questi elementi e tramite un coefficiente, mi permetta di capire se l'opzione atm in questo momento è cara o conveniente? Sogno la visualizzazione di un grafico (linea) del sottostante e altre due linee che rappresentino rispettivamente le call e le put che si muovono sopra o sotto il sottostante stesso indicando la convenienza dell'acquistare o vendere. Mi sono spiegato? Forse non capisco perfettamente neanch'io cosa sto scrivendo....abbiate pazienza.

  9. #29
    L'avatar di Apocalips
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    PESCARA
    Messaggi
    2,630
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    Sogno la visualizzazione di un grafico (linea) del sottostante e altre due linee che rappresentino rispettivamente le call e le put che si muovono sopra o sotto il sottostante stesso indicando la convenienza dell'acquistare o vendere. Mi sono spiegato? Forse non capisco perfettamente neanch'io cosa sto scrivendo....abbiate pazienza.
    Ciao
    il grafico che tu sogni esiste già, bello in evidenza sulla pagina di Diamo i numeri
    Cattura.PNG
    in pratica confronta la volatilità storica con quella implicita e ti dice se in questo momento la catena della opzioni è sopravvalutata o sottovalutata, non fa distinzione tra call e put ma semplicemente ti mostra solo se stai comperando o vendendo a prezzi alti o prezzi bassi.

    http://www.playoptions.it/vbforum/sh...t%E0-Implicita

    Apo
    Ultima modifica di Apocalips; 30-11-15 alle 22:59
    ....non si desidera ciò che è facile ottenere (Ovidio)....

  10. #30

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Grazie Apo per l'intervento, il grafico lo conosco ed è utilissimo. I dati però sono daily, quindi riesco a sapere se un'opzione è cara o meno rispetto ai giorni precedenti, ma non tra stamattina e stasera. Forse però la cosa è importante solo nel caso io voglia costruire una figura in un'unica giornata borsistica cercando di comprare a meno e vendere a tanto.
    Ne approfitto per chiedere una conferma su questa figura che ho montato nei giorni scorsi sul dax. Ho simulato il solo acquisto di una put 11300 a gennaio.
    Ora l'indice è sceso velocemente mandando il contratto in guadagno. Se, a questo punto, vendessi una put itm, diciamo a 12000, il payoff che ne esce è il seguente (tutto sopra lo zero)
    E' corretto?
    Immagini Allegate Immagini Allegate

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Contattaci

Chiama gli esperti
+39 0425 792923

Chiamaci
Email

Richiedi informazioni via E-MAIL
info@playoptions.it

Scrivici
Nostri Uffici

Vieni a trovarci
45100 Rovigo

Contattaci

Serve Aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Denis MorettoSpecialista Finanziario
Contattaci