info@playoptions.it Chiedi un consulto
+39 0425 792923 Lunedì - Venerdì, 9.00 - 18.00
Contattaci
toggle menu
info@playoptions.it Chiedi un consulto
+39 0425 792923 Lunedì - Venerdì, 9.00 - 18.00
Contattaci
toggle menu
  1. #1

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    186

    Interpretare le curve di volatilità - Eurostoxx50

    Buongiorno a Tutti,

    sfruttando la giornata di quiete, dopo un periodo piuttosto "animato" desideravo chiedere se l'interpretazione che faccio delle curve di volatilità è corretto, nelle specifico le curve dell'Eurostoxx50 scaricate questa mattina.

    Sulle scadenze brevi lo skew è ancora molto pronunciato, ma con IV delle CALL più alto di quello delle PUT: sulla scadenza del 16 marzo su ATM a 3425 IV Call 15,98%, IV PUT 14,6%.
    Su quella del 23 febbraio, addirittura abbiamo IV PUT 13% contro IV CALL 17,7% con uno skew ancora molto più pronunciato che non sulla scadenza di marzo.

    La cosa su giugno cambia radicalmente: non abbiamo più lo skew, ma uno smile, quindi prezziamo a parità di serie (circa) lo stesso rischio su tutti gli strike, ma con volatilità delle PUT addirittura doppia rispetto a quella delle CALL (20% delle PUT contro 10% delle CALL). Aprile è un pò scadenza di transizione, e maggio molto simile a giugno.

    Non sono molto esperto in tal senso, ma se dovessi interpretare quello che vedo direi:
    Il mercato salirà, anche di buona lena fino a marzo-aprile (vola Call sensibilmente più alta di quella delle PUT), ma con un rischio di ribasso molto violento piuttosto elevato (da skew molto pronunciato sulle brevi e volatilità delle PUT su giugno addirittura doppia rispetto a quella delle CALL).

    Leggo bene ?
    Mi farebbe piacere avere commenti da chi è più esperto di me e/o ovviamente dagli amici di Playoptions.
    Grazie,
    Fabrizio




    2018-02-19 (2).png

  2. #2
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,236
    Citazione Originariamente Scritto da FabryF Visualizza Messaggio
    Buongiorno a Tutti,

    sfruttando la giornata di quiete, dopo un periodo piuttosto "animato" desideravo chiedere se l'interpretazione che faccio delle curve di volatilità è corretto, nelle specifico le curve dell'Eurostoxx50 scaricate questa mattina.

    Sulle scadenze brevi lo skew è ancora molto pronunciato, ma con IV delle CALL più alto di quello delle PUT: sulla scadenza del 16 marzo su ATM a 3425 IV Call 15,98%, IV PUT 14,6%.
    Su quella del 23 febbraio, addirittura abbiamo IV PUT 13% contro IV CALL 17,7% con uno skew ancora molto più pronunciato che non sulla scadenza di marzo.

    La cosa su giugno cambia radicalmente: non abbiamo più lo skew, ma uno smile, quindi prezziamo a parità di serie (circa) lo stesso rischio su tutti gli strike, ma con volatilità delle PUT addirittura doppia rispetto a quella delle CALL (20% delle PUT contro 10% delle CALL). Aprile è un pò scadenza di transizione, e maggio molto simile a giugno.

    Non sono molto esperto in tal senso, ma se dovessi interpretare quello che vedo direi:
    Il mercato salirà, anche di buona lena fino a marzo-aprile (vola Call sensibilmente più alta di quella delle PUT), ma con un rischio di ribasso molto violento piuttosto elevato (da skew molto pronunciato sulle brevi e volatilità delle PUT su giugno addirittura doppia rispetto a quella delle CALL).

    Leggo bene ?
    Mi farebbe piacere avere commenti da chi è più esperto di me e/o ovviamente dagli amici di Playoptions.
    Grazie,
    Fabrizio




    2018-02-19 (2).png
    Quello che salta agli occhi è la differenza tra le volatilità Call e PUT di Giugno, veramente tanta.
    Se si facesse la media ecco che arriverebbe esattamente a quella di Marzo.

    La mia lettura è:

    sul breve trend neutrale/rialzista
    sul lungo invece incertezza (i Market maker attendono conferme)
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  3. #3

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    186
    Citazione Originariamente Scritto da Cagalli Tiziano Visualizza Messaggio
    Quello che salta agli occhi è la differenza tra le volatilità Call e PUT di Giugno, veramente tanta.
    Se si facesse la media ecco che arriverebbe esattamente a quella di Marzo.

    La mia lettura è:

    sul breve trend neutrale/rialzista
    sul lungo invece incertezza (i Market maker attendono conferme)

    Buongiorno Tiziano,

    grazie mille per il riscontro. Interessante il concetto della media, non ci avevo proprio pensato.
    Ne approfitto ancora anche se in buona parte hai già risposto: uno skew così pronunciato sul breve, che nel giro di "poco" tempo (intendo i 3-4 mesi che separano le brevi con maggio-giugno dove lo skew non c'è più) è da considerarsi una situazione normale (se così si può dire) ?
    Nell'incertezza, su giugno, se avessero torto, non si prendono un rischio eccessivo ad essere così sbilanciati dal lato PUT ?
    Grazie ancora,
    Fabrizio

  4. #4

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    186
    Aggiungo che sono andato a vedere le curve di volatilità del DAX pensando di trovare qualcosa sulla falsa riga del Eurostoxx. Invece.....
    Su giugno trovo una volatilità simile tra CALL e PUT (entrambe intorno ai 16% sull'ATM).


    2018-02-19 (4).png

    Penso allora che sia la "solita" Italia per via delle elezioni che mostrerà delle curve simili a quelle dello Stoxx, anche se ormai nel paniere dello Stoxx i titoli italiani pesano pochissimo (sono Germania e Francia che pesano ognuna per più di un terzo).


    2018-02-19 (3).png

    Effettivamente per il FTSEMIB la situazione è abbastanza simile allo Stoxx, ma con molta meno differenza tra CALL e PUT, ma solo per giugno, non per aprile che dovrebbe già mostrare l'effetto elezioni.

    Alla fine trovo il "colpevole"...il CAC40, con una differenza ancora più consistente tra CALL e PUT che non quella che avevamo sullo Stoxx.
    Non conosco i motivi per cui sul CAC40 su quella scadenza prezzano così le opzioni, ma di certo ci sarà un motivo di carattere fondamentale.

    2018-02-19 (5).png

    Non so se interesserà, ma avendo voluto capire perché di tutto ciò ho voluto condividerlo.
    Grazie,
    Fabrizio

  5. #5
    L'avatar di Cagalli Tiziano
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    10,236
    Tutte valide le nostre interpretazioni, di certo avere un raffronto del valore di skewness attuale con quello di un periodo calmo, conosciuto, di cui conosciamo le circostanze, toglierebbe ogni dubbio, purtroppo io non ho superfici storiche sullo stoxx.
    ..se corri dietro a due lepri, non ne prendi nemmeno una.

  6. #6

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    186
    Citazione Originariamente Scritto da Cagalli Tiziano Visualizza Messaggio
    Tutte valide le nostre interpretazioni, di certo avere un raffronto del valore di skewness attuale con quello di un periodo calmo, conosciuto, di cui conosciamo le circostanze, toglierebbe ogni dubbio, purtroppo io non ho superfici storiche sullo stoxx.

    Le posto perché le ho del 14.12, fase laterale che durava una ventina di giorni 3-4 giorni prima di un ribasso abbastanza deciso, e del 9.01, prima di un rialzo consistente che è arrivato al massimo dal quale è poi iniziata la discesa di febbraio. Le superfici sono tra loro piuttosto simili per le scadenze marzo e giugno.


    Per entrambe c'è sempre la grande differenza di IV tra CALL e PUT in giugno, ma su marzo lo skew sembra molto minore rispetto a quello attuale. La differenza principale però credo sia il fatto che in quelle date la IV di PUT su marzo era comunque un pò più alta di quella delle CALL, contrariamente ad ora dove è l'opposto.


    14.12.png09.01.png

    E' stato utile perché ho capito meglio come utilizzare le superfici e soprattutto confrontarle, cosa che non avevo mai fatto anche se sapevo che poteva essere molto interessante.
    Grazie.

  7. #7
    L'avatar di Furious
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    311
    Citazione Originariamente Scritto da FabryF Visualizza Messaggio
    Buongiorno a Tutti,

    sfruttando la giornata di quiete, dopo un periodo piuttosto "animato" desideravo chiedere se l'interpretazione che faccio delle curve di volatilità è corretto, nelle specifico le curve dell'Eurostoxx50 scaricate questa mattina.

    Sulle scadenze brevi lo skew è ancora molto pronunciato, ma con IV delle CALL più alto di quello delle PUT: sulla scadenza del 16 marzo su ATM a 3425 IV Call 15,98%, IV PUT 14,6%.
    Su quella del 23 febbraio, addirittura abbiamo IV PUT 13% contro IV CALL 17,7% con uno skew ancora molto più pronunciato che non sulla scadenza di marzo.

    La cosa su giugno cambia radicalmente: non abbiamo più lo skew, ma uno smile, quindi prezziamo a parità di serie (circa) lo stesso rischio su tutti gli strike, ma con volatilità delle PUT addirittura doppia rispetto a quella delle CALL (20% delle PUT contro 10% delle CALL). Aprile è un pò scadenza di transizione, e maggio molto simile a giugno.

    Non sono molto esperto in tal senso, ma se dovessi interpretare quello che vedo direi:
    Il mercato salirà, anche di buona lena fino a marzo-aprile (vola Call sensibilmente più alta di quella delle PUT), ma con un rischio di ribasso molto violento piuttosto elevato (da skew molto pronunciato sulle brevi e volatilità delle PUT su giugno addirittura doppia rispetto a quella delle CALL).

    Leggo bene ?
    Mi farebbe piacere avere commenti da chi è più esperto di me e/o ovviamente dagli amici di Playoptions.
    Grazie,
    Fabrizio




    2018-02-19 (2).png

    Le curve su Eurostoxx le sto monitorando da novembre, e sulle scadenze lunghe (oltre i 4-5 mesi) è quasi sempre stato il doppio sulle put, o comunque valori molto più alti.
    Ora, sulle scadenze brevi, marzo ed aprile, ho appena scaricato le superfici e la situazione è già cambiata rispetto a quanto scrivi qui... infatti ora mi risulta che le put siano più alte delle call anche su marzo ed aprile.
    Credo che in fasi di alta volatilità come questa, anche i mm sono "volatili", ma per me è la 1° fase di alta volatilità a cui assisto con Iceberg, quindi non ne sarei sicuro.

    E' invece sicuro che nessuno ha ancora preso posizione sul lato short, hanno tutti paura (anche sugli indici americani) che il ribasso non sia finito e soprattutto paura che il livello minimo toccato da poco possa essere bucato.

  8. #8

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    186
    Citazione Originariamente Scritto da Furious Visualizza Messaggio
    Le curve su Eurostoxx le sto monitorando da novembre, e sulle scadenze lunghe (oltre i 4-5 mesi) è quasi sempre stato il doppio sulle put, o comunque valori molto più alti.
    Ora, sulle scadenze brevi, marzo ed aprile, ho appena scaricato le superfici e la situazione è già cambiata rispetto a quanto scrivi qui... infatti ora mi risulta che le put siano più alte delle call anche su marzo ed aprile.
    Credo che in fasi di alta volatilità come questa, anche i mm sono "volatili", ma per me è la 1° fase di alta volatilità a cui assisto con Iceberg, quindi non ne sarei sicuro.

    E' invece sicuro che nessuno ha ancora preso posizione sul lato short, hanno tutti paura (anche sugli indici americani) che il ribasso non sia finito e soprattutto paura che il livello minimo toccato da poco possa essere bucato.

    Ciao Furious,

    è vero, la volatilità delle PUT su marzo è drasticamente cambiata.....Penso anch'io che i MM non sappiano bene cosa fare anche se vale anche per me il non aver mai potuto osservare da vicino la volatilità con variazioni simili. Anche se è vero che non si sono ancora esposti sul lato PUT sugli indici, mi sembra che la situazione si stia ristabilendo pian piano, quindi non credo si bucheranno quei minimi perlomeno non nel breve periodo (forse mi fa semplicemente piacere creder ciò che mi auguro ....).

  9. #9

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    118
    Confermo.
    Allego quella del 23 ottobre scorso e da allora il disegno di skew e smile non è praticamente cambiato per marzo e giugno, cambia invece il livello della volatilità implicita.
    Quello che cambia, e parecchio, sono le scadenze vicine (da qualche giorno sta cambiando il 16/3). Le pendenze degli skew mi sembrano comunque basse....laterale/rialzista?
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  10. #10
    L'avatar di Furious
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    311
    Citazione Originariamente Scritto da gfuochi Visualizza Messaggio
    Confermo.
    Allego quella del 23 ottobre scorso e da allora il disegno di skew e smile non è praticamente cambiato per marzo e giugno, cambia invece il livello della volatilità implicita.
    Quello che cambia, e parecchio, sono le scadenze vicine (da qualche giorno sta cambiando il 16/3). Le pendenze degli skew mi sembrano comunque basse....laterale/rialzista?
    Per la direzionalità di breve non dimentichiamo di guardare la schermata skewness, prestando attenzione a ciò che quota il MM nel real time!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Contattaci

Chiama gli esperti
+39 0425 792923

Chiamaci
Email

Richiedi informazioni via E-MAIL
info@playoptions.it

Scrivici
Nostri Uffici

Vieni a trovarci
45100 Rovigo

Contattaci

Serve Aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Denis MorettoSpecialista Finanziario
Contattaci